Pacchetti sigarette senza logo in Francia, il Ministero della Salute presenta le sue misure anti fumo


Il volume di vendite delle sigarette in Francia è diminuito del 7,5% nel 2013, ma ancora non è abbastanza. Non per gli standard del Ministero della Salute, che ha presentato oggi un insieme di misure per ridurre il consumo di fumo nel paese. L’obiettivo è ambizioso: diminuire del 10% il numero di fumatori nei prossimi cinque anni e continuare così in forma graduale fino ad “ottenere” la prima generazione francese di non fumatori, tra 20 anni.

Pacchetti di sigarette neutri, divieto di fumare in macchina se in presenza di minori di 12 anni, divieto di fumare nei luoghi pubblici di gioco per i bambini, divieto di fumare la sigaretta elettrica in alcuni luoghi pubblici e una serratissima campagna di sensibilizzazione sui media. Questa la ricetta del ministro della Salute Marisol Touraine, che ha spiegato all’Eliseo come il primo spot-shock anti fumo – “Il tabacco uccide un fumatore su due” – sarà diffuso tra radio e tv già domani 26 settembre.

Sezione tratta dall’articolo originale pubblicato su www.huffingtonpost.it, prosegui la lettura tramite questo link.