HIV: gli aggiornamenti sul fenomeno del Centro Operativo Aids (Coa)


Stabile il numero di nuove infezioni da HIV, come pure quello dei casi di AIDS. Il virus colpisce più gli uomini delle donne e i giovani tra i 25 e i 29 anni. Le modalità di trasmissione sono rappresentate nell’ 84% dei casi da rapporti sessuali senza preservativo sia tra eterosessuali che tra maschi che fanno sesso con maschi. La maggior parte dei pazienti (9 su 10) è seguita presso i centri clinici di malattie infettive ed è sottoposta a terapia antiretrovirale

(UFFICIO STAMPA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’) – Nel 2014 in Italia 3.695 persone hanno scoperto di essere HIV positive, un’incidenza pari a 6,1 nuovi casi di sieropositività ogni 100 mila residenti. E’ quanto emerge dalla fotografia scattata dal Centro Operativo AIDS (COA) dell’Istituto Superiore di Sanità che pubblica annualmente un fascicolo del Notiziario dell’ISS dedicato all’aggiornamento dei due flussi di sorveglianza: quello delle nuove diagnosi di HIV e quello dei casi di AIDS. L’incidenza, ossia le persone che hanno scoperto di essere HIV positive nel 2014, non mostra particolari variazioni rispetto ai tre anni precedenti e colloca il nostro Paese al 12° posto nell’Unione Europea. Le regioni che hanno mostrato un’incidenza più alta sono state il Lazio, la Lombardia e l’Emilia-Romagna.

Il virus colpisce prevalentemente gli uomini. Questi rappresentano ben il 79,6% dei casi nel 2014, mentre continua a diminuire l’incidenza delle nuove diagnosi nelle donne. L’età media per i primi è di 39 anni, per le donne di 36 anni. Quanto alla fascia di età maggiormente colpita, è risultata essere quella delle persone di 25-29 anni (15,6 nuovi casi ogni 100.000 residenti).

La maggioranza delle nuove diagnosi di infezione da HIV è attribuibile a rapporti sessuali senza preservativo, che costituiscono l’84,1% di tutte le segnalazioni (maschi che fanno sesso con maschi: 40,9%; eterosessuali maschi: 26,3%; eterosessuali femmine 16,9%).

Maggiori informazioni sul sito ISS fonte della notizia

 

In allegato le pubblicazioni “AIDS by the number” della UNAIDS ed il Notiziario dell’Istituto Superiore di Sanità “Aggiornamento delle nuove diagnosi di infezione da HIV e dei casi di AIDS in italia al 31 dicembre 2014”.

AIDS 2015 Notiziaio ISS HIV 2015