Le sigarette elettroniche aromatizzate provocano disfunzione endoteliale


Uno studio appena pubblicato dimostra che gli aromi aggiunti ai prodotti del tabacco, e-cig comprese, non sono innocui per la salute del vasi. Si tratta di un’area mai esplorata prima in dettaglio che apre nuovi scenari sulla possibile pericolosità delle sigarette elettroniche e di quelle tradizionali aromatizzate. Non solo a livello dell’apparato respiratorio, ma anche dei vasi.

I danni delle sigarette tradizionali a carico dell’apparato cardio-circolatorio sono noti da tempo, ma la storia delle sigarette elettroniche risale solo all’inizio degli anni 2000; manca dunque la profondità temporale per apprezzare l’eventuale comparsa di danni a carico di vari organi e apparati. Qualche studio sul rischio cardiovascolare è stato condotto, ma nessuno che abbia valutato a fondo gli effetti delle sostanze aromatizzanti.
 
I ricercatori della Boston University School of Medicine (BUSM), che hanno pubblicato la loro ricerca su Arteriosclerosis, Thrombosis, and Vascular Biology sono andati dunque a valutare gli effetti a breve termine di 9 aromi addizionati ai prodotti del tabacco, a carico delle cellule endoteliali, quelle che rivestono i vasi sanguigni.

 

(…omissis…)

copia integrale del testo si può trovare sul sito fonte, al seguente link: www.quotidianosanita.it/scienza