Convegno “ADHD la diagnosi nell’adulto”


Si volgerà il 25 marzo 2017 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Largo Gemelli 1 – Aula Magna Cripta il Convegno “ADHD la diagnosi nell’adulto”.

Il disturbo da Deficit d’Attenzione e Iperattività (ADHD), in quanto disturbo del neurosviluppo, fino a poco tempo fa era ritenuto esclusivo dell’età evolutiva. Invece si tratta di una patologia che “come un filo rosso attraversa tutte le fasi della vita” (fonte: OMS). Il disturbo è caratterizzata da una sintomatologia multiforme riconducibile a tre aree principali: l’attenzione, l’impulsività e l’iperattività. Se non è riconosciuto e curato adeguatamente nell’infanzia o nell’adolescenza, la sua sintomatologia persiste nell’età adulta e causa alla persona una serie di condizioni psichiatriche che influenzano negativamente il suo funzionamento sociale, lavorativo, affettivo e familiare.

Queste condizioni hanno poi un severo impatto sulla vita del paziente e della sua famiglia. Le persone con ADHD spesso non raggiungono un livello scolastico o accademico adeguato alle loro reali capacità, tendono più facilmente alle dipendenze, all’abuso dal alcool, nicotina o altre sostanze. Le persone con ADHD sono impulsive e faticano a controllare le loro emozioni: spesso assumono atteggiamenti aggressivi che possono condurre a condotte pericolose o addirittura antisociali e/o illegali. Il convegno propone una serie di interventi che mirano a chiarire e ad illustrare le caratteristiche del disturbo ADHD nell’età adulta: sintomatologia, compromissioni funzionali, iter diagnostico, terapie e aspetti sanitario-burocratici (es. transizione dai servizi di NPI a quelli di Psichiatria). L’evento è rivolto a medici e a professionisti della salute mentale dell’adulto.

E’ indirizzato altresì a studenti di medicina, psicologia e psichiatria, figure educative e del mondo dell’assistenza sociale.

Ingresso gratuito, iscrizione obbligatorio via mail a referente.milano@aifa.it, entro il 18 marzo con l’apposito modulo precisando la partecipazione o meno ai workshop.

Informazioni possono essere chieste a: 
referente.milano@aifa.it  –  (cell. 338 4145662)
referente.lombardia@aifa.it  –  (cell. 338 5921605)

 

Documentazione scaricabile